pavimenti in legno

parquet

personalizzabili

artigianali

made in italy

STOCK PARQUET

OCCASIONI OFFERTE PAVIMENTO IN LEGNO

TREZZANO SUL NAVIGLIO

POSA PARQUET

POSA PAVIMENTO IN LEGNO

INCOLLATA O FLOTTANTE

Il parquet può essere posato in 2 modi differenti. E' la prima domanda da porre al cliente perché permette di fare una gran preselezione di prodotti proponibili.
Segue la serie di tipi di posa differenti, a partire dai prefiniti (solo posa) fino ai grezzi (posa, stuccatura, carteggiatura e verniciatura in opera)

 

POSA FLOTTANTE
Solo per parquet prefiniti con 3 strati e larghezza minima della plancia da 14cm.
La plancia è composta da uno strato nobile superficiale, di solito di legno duro (tipo rovere), da un supporto centrale in legno stabilizzante (tipo abete betulla o pioppo) e da una controbilanciatura la cui fibra, che corre nello stesso senso dello strato nobile, stabilizza il tutto.
Questo tipo di parquet ammette la posa a secco senza colla e con il solo tappetino insonorizzante tra il massetto e il legno.
Può avere incastro a click o maschio/femmina.
In quest'ultimo caso il posatore dovrà apporre un filo di colla nell'incastro durante la posa.
Tutti i parquet adatti a posa flottante possono anche essere incollati.
Con la posa flottante (o galleggiante) il parquet si appoggia semplicemente sul pavimento senza incollarlo: tra il pavimento e il parquet si interpone un materassino (o tappetino) che può avere varie funzioni tra cui l'insonorizzazione, l'isolamento termico e la protezione dall'umidità.
Rumorosità: la posa flottante fa più di rumore di quella incollata, questa differenza può essere eliminata utilizzando dei tappetini insonorizzanti di tipo professionale capaci di ridurre al minimo il rumore quando si cammina.

Misure delle tavole vincolanti per il parquet flottante: qualora si scelga un parquet di tipo flottante si è vincolati a scegliere solo 2 misure: la plancetta (130cm larghezza) la maxiplancia (180cm o più di larghezza) o i tre strip che hanno una larghezza sufficiente per questo tipo di posa.

Con larghezze inferiori ai 130 mm la tavola (solo appoggiata) tenderebbe a muoversi in senso orizzontale (oscillare), le misure intermedie quindi (listello e listone) sono idonee solo per posa incollata. Qualora si voglia posare in modo flottante un listello largo 70cm o un listone largo 90cm esiste in commercio un tappetino biadesivo che permette questa funzione.

Tra la posa FLOTTANTE e INCOLLATA non ci sono grosse differenze ma vi sono quattro specifici casi in cui si è OBBLIGATI a posare il parquet flottante:


- Se si decide di posare da soli il proprio parquet: questo perché la posa flottante è semplicissima se si ha un minimo di manualità, posare invece un parquet in modo incollato è difficilissimo e ci vuole un parchettista esperto altrimenti si rischia di buttar via del materiale. Qualora si decida comunque di posare da soli un parquet incollato consigliamo l'utilizzo di colle ecologiche dato che quelle tradizionali sono molto dannose a contatto con la pelle;


- Se si vuole salvare o preservare il pavimento esistente: è il caso ad esempio di chi è in affitto e vuole posare il parquet ma il padrone di casa non è d'accordo, oppure semplicemente l'inquilino vuole portarselo via una volta che lascia l'abitazione (è fattibile anche se si perde almeno il 15-20% del
materiale) oppure chi ha sotto un bel marmo o un cotto veneziano e gli dispiace rovinarlo definitivamente posandoci sopra il parquet;


- Se il massetto non è sufficientemente asciutto o ci sono alti rischi di infiltrazione: in questo caso il parquet flottante è molto più indicato dato che basta mettere tra il parquet ed il pavimento un materassino "antiumido" con una barriera che eviti che l'umidità salga dal pavimento al parquet. Negli ultimi anni il livello tecnologico dei tappetini è salito enormemente, ne esistono sul mercato che consentono di posare un parquet anche su un massetto ancora umido! Qualora si decida di posare egualmente in modo incollato su un massetto umido (max 4/5%) ricordiamo che c'è la possibilità di utilizzare una colla professionale specifica;


- Se il massetto non è "perfetto": (piccoli dislivelli, oppure mancanza di giusta porosità per far attaccare la colla) in questo caso il tappetino riduce questi piccoli difetti senza ricorrere a trattamenti del sottofondo che possono essere molto dispendiosi. Qualora si decida di posare egualmente in
modo incollato su un massetto non "perfetto" ricordiamo che c'è la possibilità di utilizzare un prodotto professionale (Primer).


In tutti gli altri casi si può scegliere di mettere il parquet incollato valutando per bene insieme al parchettista il tipo di colla da utilizzare dato che alcune possono essere molto pericolose per la salute.

POSA INCOLLATA
Con la posa incollata il parquet viene invece incollato sul pavimento sottostante, direttamente sul massetto senza alcun materassino, si raccomanda di fare attenzione alle colle utilizzate che possono essere molto dannose per la salute.
La posa incollata garantisce maggior protezione dalla caduta di liquidi in grandi quantità: il parquet da preferire come pavimento del bagno sarebbe quello incollato. Questo per evitare che l'acqua rovesciatasi accidentalmente corra lungo il pavimento fino a raggiungere il battiscopa e da li si infiltri
lateralmente sotto il parquet.

All rights are reserved 
©Neroparquet

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco Houzz Icona
  • Bianco Pinterest Icon